~ Beyond: piccoli accorgimenti per rendere il mondo un gran bel posticino dove vivere. ~

Mulino Bianco e la Piccola Spiga

Sulla confezione dei cracker non salati del Mulino Bianco c’è scritto “Conosci la favola di Mulino Bianco e la Piccola Spiga?” Fa così:

Intorno ad un Bianco Mulino ondeggiava felice una Piccola Spiga che desiderava tanto scoprire quale fosse il suo destino nel mondo. Un bel giorno pensò di essere utile al Bianco Mulino e si trasformò in Bianca Farina che, sapientemente lavorata, diede vita ad un morbido impasto. Dopo una lunga notte passata a lievitare sotto un candido canovaccio, stava quasi per annoiarsi, quando improvvisamente… incontrò tanti Simpatici Mattarelli che la resero sottile sottile. Ancor più felice fu di dorarsi al calore del Forno. Fu così che la Spiga capì che il suo destino era di rallegrare mamme e bambini: era diventata una fragrante Sfoglia di Grano!

Poi l’invito, “E adesso continua tu!” con un concorso per veder stampata la propria favola sulle confezioni a tiratura limitata dei cracker di prossima produzione e vincere una visita guidata agli stabilimenti Barilla di Castiglion delle Stiviere. Opperbacco, eccomi!

La Piccola Spiga e il Bianco Mulino

Intorno ad un Bianco Mulino ondeggiava felice una piccola spiga che desiderava tanto scoprire quale fosse il suo destino nel mondo. Ma un bel giorno si ritrovò all’interno del Bianco Mulino dove due enormi Macine di Granito le schiacciavano i chicchi; le sue grida erano soffocate dal crepitio vorticoso delle Macine che, concentrate sul loro compito, giro dopo giro, la trasformarono in Bianca Farina. Annegata sotto una cascata d’acqua e tirata dagli Implacabili Macchinari, Bianca Farina era ridotta ormai un impasto appiccicoso. La lasciarono tutta una notte al buio in uno stanzone dall’aria pesante, soffocata sotto un canovaccio, quando improvvisamente… arrivarono i Simpatici Mattarelli che, con una gragnola di botte, la resero sottile sottile. Era ormai allo stremo delle forze quando fu portata nel Forno dove la arsero viva. Fu così che la Spiga capì quanto fosse ingiusto il mondo, un brutto posto dove le mamme e i bambini allegri non sanno quanto dolore e crudeltà nasconda ogni Sfoglia di Grano!

GTV on tour: Episodio speciale

Mentre Massimo, Claudio e Flavio erano in viaggio alla volta di Vienna (dove sono arrivati ieri sera e hanno battezzato il camping con una italianissima carbonara), ho preso un po’ per il culo loro, e le loro mamme, con questo video strappalacrime alla “vogliamo ricordarli così.”

Gran Turismo Veloce European Tour: Episodio speciale

GTV on tour: Episodio 2 – Pimp My Car(avan)

Dopo aver trovato, scelto e comprato il camper, i Gran Turismo Veloce lo hanno brandizzato: quattro giorni di lavoro condensati in due minuti, con l’aiuto di Gioacchino Rossini e Wendy Carlos.

Gran Turismo Veloce European Tour: Episodio 2

Noi del Blog dell’Inquietudine abbiamo contribuito all’allestimento del camper con un santino che proteggerà i tre menestrelli rock da ogni infausto evento. E’ stato posizionato accanto al classico calendario con le donnine nude, fregio di ogni uomo della strada che si rispetti. Ottima collocazione.

Gran Turismo Veloce on tour: Episodio 1

Il tour europeo dei Gran Turismo Veloce sta per partire. Massimo, Claudio e Flavio stanno mettendo a punto gli ultimi dettagli. Il più grosso è stato appena risolto: i GTV hanno il loro camper.

Con la scelta del mezzo che li accompagnerà per tutta Europa si inaugura la web-serie a puntate che li seguirà nell’avventura. Oh mèldola!

Gran Turismo Veloce European Tour: Episodio 1

Gran Turismo Veloce European Tour 2012

Fatto n. 1: L’album di esordio dei Gran Turismo Veloce, di Carne, di Anima, è stato recensito con articoli incredibilmente lusinghieri dalla stampa specializzata, italiana e internazionale. Alcuni esempi.

GTV’s debut is truly excellent. This band is one of the new trailblazers who will help define the modern RPI scene. It’s not just about the 1970s anymore and yet GTV are smart enough to not dismiss the good things that old period gave us. Fantastic job across the board, gentlemen. A new era classic. Finnforrest , Prog Archives [USA], 12.05.2011

E’ bello, nel mare di produzioni insipide o mediocri che ogni trimestre arrivano all’attenzione di noi editorialisti, pescare la perla che occuperà un posto di rilievo tra i gioielli della nostra collezione di dischi. Christian Barbier, Progresisté [FR], 01.02.2012

Si ha l’emozione di essere assorti in meditazione. Utilizzano assoli di chitarra fatti col cuore, e aggressività tecnica. Il finale dell’album è completato da un suono di nuova generazione pieno di Progressive Rock italiano degli anni ’70, ma rivisitato in chiave moderna. Il mellotron arriva per dare drammaticità allo sfondo, aumenta la malinconia classica, sulla scena svolazza il flauto e il finale è bello ed emozionante come quello di un film. Garden Shed [JAP], 04.04.2011

Tutto “di Carne, di Anima” trasuda una pienezza ed una competenza musicale senza pari nel panorama della musica rock contemporanea. Giona Nazzaro, Rock Hard, 09.2011

Fatto n. 2: A fronte di tutto questo, la band non riesce a trovare spazio nei locali con musica dal vivo, in numero sempre più esiguo e sempre più interessati esclusivamente alle tribute band (o tempora). Niente da fare anche con le agenzie di booking che chiedono migliaia di euro in anticipo senza garantire nulla (ma una volta gli agenti non lavoravano a percentuale?)

Dunque, che fare? Questa domanda se la pone ogni gruppo musicale emergente. Di lamentele sul blocco del sistema sono pieni i forum, sfoghi di sincera frustrazione abbondano su YouTube.

Ed è qui che entra in gioco la beyondness™. Non ci fate suonare? Non ci date spazi per far arrivare la nostra musica al pubblico? Gliela portiamo noi. A casa. Col camper.

Da aprile il gruppo partirà per un tour di due mesi completamente indipendente e autofinanziato che toccherà le principali città europee: Vienna, Praga, Amburgo, Bruxelles, Berlino, Bonn, Amsterdam, Londra.

I preparativi in questo ultimo mese sono frenetici, e proprio ieri il gruppo dovrebbe aver risolto il problema principale: la scelta del camper. Di oggi invece è la notizia che due importanti portali musicali sono talmente entusiasti del progetto da inaugurare ciascuno una rubrica dedicata al tour.

I GTV filmeranno l’intera esperienza e posteranno un videoblog sul loro sito. Le riprese dei concerti e della convivenza forzata per due mesi dentro gli otto metri quadri del camper confluiranno al loro ritorno in un documentario che potrebbe rivelarsi la storia di come il sistema musicale italiano venne distrutto oppure un simpatico esperimento sociologico in stile Shining.

Che vita di merda (2001/2006)

Un pezzo originariamente scritto per Marco Masini, che urla “Che vita di merda” nel suo aggraziato modo. Composto nel 2001, rimasterizzato intorno al 2006.

Titolo per un documentario etnografico

La A Piece Beyond è stata contattata per realizzare un documentario su alcuni progetti che una importante istituzione italiana di cui non diremo il nome (la Caritas) sta portando avanti nel continente africano, per la precisione in Ruanda.

Vagliando le varie ipotesi di documentario – seguire i medici che fanno formazione in loco, seguire la produzione e la commercializzazione di prodotti equo-solidali, raccontare l’orfanotrofio di Kigali, ecc. – ci siamo in realtà appassionati alla scoperta dell’esistenza dell’Imigongo, una antica forma d’arte popolare ruandese oggi in procinto di scomparire, praticata esclusivamente dalle donne, basata sul modellamento e la pittura dello sterco delle mucche. Già pronto il titolo:

Imigongo: un’arte di merda

Switched on Adeste Fideles

Esecuzione elettronica di Adeste Fideles, omaggio a Wendy Carlos, realizzata per il documentario Figli di Dio di Stefano Lodovichi.

Video promozionale dei Gran Turismo Veloce

I Gran Turismo Veloce hanno suonato al club NOB a Grosseto lo scorso agosto. Abbiamo utilizzato quel concerto per realizzare un video promozionale con estratti dei brani e interviste alla band. Buona visione.

Gran Turismo Veloce promotional video

Per chi volesse ascoltare per intero alcuni dei brani suonati live, ecco i link su YouTube:

Titolo per gruppo musicale n.1

Per la serie Titoli, oggi presentiamo: Nome per un gruppo musicale futurista.

Gli scoppi potentissimi