La A Piece Beyond è stata contattata per realizzare un documentario su alcuni progetti che una importante istituzione italiana di cui non diremo il nome (la Caritas) sta portando avanti nel continente africano, per la precisione in Ruanda.

Vagliando le varie ipotesi di documentario – seguire i medici che fanno formazione in loco, seguire la produzione e la commercializzazione di prodotti equo-solidali, raccontare l’orfanotrofio di Kigali, ecc. – ci siamo in realtà appassionati alla scoperta dell’esistenza dell’Imigongo, una antica forma d’arte popolare ruandese oggi in procinto di scomparire, praticata esclusivamente dalle donne, basata sul modellamento e la pittura dello sterco delle mucche. Già pronto il titolo:

Imigongo: un’arte di merda