Premio Maccio Capatonda 2011

Quanto è difficile scegliere quest’anno… Balla con Noi non ha un’idea che è una, pure le magliette so’ copiate da Amici. Si può mettere in piedi una produzione così abietta?

Diciottanni ha un trailer così brutto che nel 1995 con le VHS me la cavavo meglio io, senza contare quella fotografia bruciata da digitale mal gestito…

Di Dreamland vorrei che non andasse perduto in mezzo al clamore del resto il momento recitativo di Diego Calzolari che dice “Vigliacco, vedrai come sarà facile spaccarti la faccia!” Quanto pathos.

“La nonna è in pericolo!” Ahahahahhaha. In The Market lo endorso da sempre. La Polinesia E’ Sotto Casa è fatto con un template di iMovie, Rasputin che copia le audiocassette di training autogeno, “il desiderio di amare i propri desideri”… cazzo, quest’anno è dura.

Grazie a Kekkoz e, come si dice in questi importantissimi momenti, votate, votate, votate!