Burn Barbie Burn

Secondo video-romanzo della A Piece Beyond, girato lo stesso giorno di Batman Anymore (quando si dice ottimizzare i tempi produttivi). Si possono per questo intravedere certe assonanze stilistico-tematiche tra le due opere. Ma non vi fate trarre in inganno.

Nelle note di produzione diffuse all’uscita del cortometraggio, Burn Barbie Burn viene definito “una sexy avventura dal sapore post-atomico per una riflessione totalmente fuori luogo sulla natura focosa del desiderio umano.”

I registi desiderano aggiungere due cose con la maturità di ulteriori quindici anni sulle spalle: la prima è che il corto doveva essere più acutamente intitolato Barbiecue ma, quando questa brillante idea li visitò, il titolo provvisorio era già stato stampato (con PowerPoint) e le dure leggi del mercato impedirono di ridistribuire il film; la seconda è che con questo cortometraggio ritengono di aver toccato l’apice del loro cammino creativo degli anni adolescenziali, in un corto che riassume tutta la loro poetica, tutta la loro perizia e buona parte della loro idiozia.

Dopo, il capolavoro. Prossimamente.