Vogliamo avere un po’ più di coraggio? Vogliamo piantarla con le fregnacce, le illusioni sbagliate, i fascismi, i qualunquismi, le passioni sterili? È tutto rotto. Non crediamo più a niente, e allora? Federico Fellini, 01.10.1959

Questo secondo Fellini era il cuore del suo film epocale, La Dolce Vita. Non mi pare che abbiamo risposto positivamente.

La Dolce Vita

PS: chiacchierando con due amici qualche giorno fa parlavamo di cinema italiano e nel novero dei registi meritevoli (esiguo) era comparso Garrone e la sua idea di arruolare Fabrizio Corona per un film. Convinti che un’idea così rivoltante dovesse avere uno scopo arguto, c’era venuto in mente che potrebbe essere un colpo di genio girare un remake aggiornato del capolavoro felliniano. In fondo quello era un film di esseri umani spiaggiati non meno mostri dell’essere bestiale dell’epilogo, e quale miglior esemplare di Corona per aggiornare l’analisi?